Legale

Ministero del Lavoro, sgravi contributivi per le assunzioni nel Mezzogiorno per il 2017

È stato sottoscritto il Decreto Ministeriale che introduce e disciplina gli sgravi contributivi per l’anno 2017 per le assunzioni al Sud. L’incentivo rientra nel Programma operativo Nazionale “Sistemi di Politiche Attive per l’Occupazione” (PON SPAO) ed è gestito interamente dall’Inps che comunica al Ministero del Lavoro i dati relativi ad importi prenotati ed erogati, ed il saldo disponibile.

L’incentivo,  pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro nel limite massimo di 8.060 euro annui per lavoratore, spetta ai datori di lavoro che assumano persone disoccupate - che non devono aver avuto rapporti di lavoro negli ultimi sei mesi con il medesimo datore- che rispondano alle seguenti caratteristiche:

  • Giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni;
  • Lavoratori con più di 25 anni privi di impiego lavorativo retribuito da almeno sei mesi.

Le assunzioni dovranno essere effettuate dal 1° gennaio 2017 fino al 31 dicembre 2017 con contratti a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione e anche a tempo parziale; le assunzioni con contratti di apprendistato professionalizzante possono godere dello sgravio.  

Le risorse complessivamente stanziate, pari a 530 milioni di euro, si riferiscono e sono modulate rispetto a due categorie regionali:

  • Regioni “meno sviluppate” (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) cui l’Inps può assegnare fino a 500 milioni di euro;
  • Regioni “in transizione” (Abruzzo, Molise e Sardegna) cui sono destinati fino ad un massimo di 30 milioni di euro.

L’incentivo è riconosciuto in relazione alla sede di lavoro per la quale viene effettuata l’assunzione, indipendentemente dalla residenza del lavoratore.

I datori di lavoro interessati allo sgravio dovranno inoltrare un’istanza preliminare di ammissione all’Inps, esclusivamente per via telematica, con i dati relativi all’assunzione. L’Istituto verificherà la disponibilità residua delle risorse e provvederà alla prenotazione dell’importo dell’incentivo, il cui effettivo godimento è subordinato alla conferma di avvenuta assunzione da parte del datore di lavoro.

Le procedure operative relative alle modalità di comunicazione all’Inps saranno illustrate con apposita circolare. Il Decreto del Ministero del Lavoro dovrà essere sottoposto agli organi di controllo competenti prima della pubblicazione.