Comunicazione

LAVORO. ASSOLAVORO: PER MOLESTIE SUL LAVORO ATTENZIONE NON È MAI TROPPA. OLTRE A SANZIONI RAGIONARE DI MECCANISMI INCENTIVANTI PER BUONE PRATICHE RELAZIONALI E PARITA’ DI GENERE

NOTA STAMPA

Under 34: donne assunte tramite Agenzia in percentuale doppia rispetto alla media del mondo del lavoro

20 aprile 2021. “Assolavoro esprime pieno apprezzamento per le finalità dei disegni di legge relativi alle “molestie sui luoghi di lavoro”, fenomeno rispetto al quale l’attenzione non è mai troppa. Oltre agli impianti sanzionatori l’invito è a ragionare parallelamente anche di meccanismi incentivanti per buone pratiche in tema di relazioni interne ai contesti aziendali e a favore del superamento del gender gap”. Così Agostino Di Maio, Direttore Generale di Assolavoro, l’Associazione Nazionale delle Agenzie per il Lavoro che rappresenta l’85% del settore, nell’audizione di oggi presso la 2ª Commissione (Giustizia) e l'11ª Commissione (Lavoro pubblico e privato, previdenza sociale) del Senato della Repubblica.

“Il nostro settore occupa alle dirette dipendenze delle Agenzie, nei 2.500 uffici distribuiti sull’intero territorio nazionale, oltre 10mila persone, per lo più di genere femminile, e la somministrazione rappresenta una porta di ingresso preferenziale per uomini e donne” – ha evidenziato il Direttore di Assolavoro.

“Sul totale degli assunti in somministrazione, infatti, le donne under 34 assunte tramite Agenzia rappresentano il 20%; le under 34 complessivamente impiegate sul totale degli occupati si fermano invece al 10%.

Oltre ai diritti, alle tutele e alla retribuzione prevista dai Ccnl di settore, per chi è occupato tramite Agenzia per il Lavoro vi sono numerose prestazioni aggiuntive, garantite attraverso la bilateralità, quali per esempio: il contributo per la maternità, il rimborso per le spese di babysitter e il sostegno per gli asili nido e i centri estivi” ha aggiunto Agostino Di Maio.

“Nel merito del fenomeno va evidenziato che nei contesti più piccoli ci può essere una maggiore difficoltà a denunciare le molestie, e anche per questa ragione va sia valutata l’opportunità di specifiche campagne che incidano sui profili culturali, che la costituzione di una vera e propria reteesterna alle aziende a supporto delle lavoratrici capace di fornire un supporto operativo reale in termini di orientamento, supporto legale, psicologico, e sanitario” – ha concluso il Direttore di Assolavoro. ***

Scarica qui la nota stampa

 

ASSOLAVORO

Assolavoro è l'Associazione Nazionale di Categoria delle Agenzie per il Lavoro (ApL), costituita il 18 ottobre 2006 dalla fusione delle tre rappresentanze preesistenti.

Riunisce le Agenzie per il Lavoro che producono l'85% del fatturato complessivo legato alla somministrazione di lavoro e contano in tutta Italia oltre 2.500 filiali.

L'Associazione nasce per garantire alle ApL standard più elevati di tutela e rappresentanza, nonché un'offerta integrata di assistenza e informazione.

È riconosciuta quale Parte Sociale e interviene stabilmente alle audizioni convocate dal Governo e dagli Organismi Parlamentari, per contribuire alla fase di elaborazione sia di nuove normative, sia di indagini conoscitive sul mercato del lavoro. Assolavoro aderisce a Confindustria e rappresenta l'espressione italiana della World Employment Confederation - Europe, la Confederazione Europea delle Agenzie per il Lavoro.

 

CONTATTI STAMPA

Franco Balestrieri 

+39 335 748 81 09

balestrieri@assolavoro.eu