Comunicazione

Interinali, crollano i contratti a termine aumentano gli stabili

Il Sole24 Ore

L'Osservatorio di Assolavoro ha registrato tra le Agenzie per il lavoro quasi 98mila contratti stabili, 3.500 in più rispetto a gennaio (+22mila rispetto a luglio 2019). Erano poco più di 98rnilaamarzo e ad aprile, oltre 100mila a maggio, mentre a giugno si è superata quota 101mila, con un andamento ben superiore rispetto a quello rilevato negli stessi mesi del 2019(64mila occupati stabili a marzo, quasi 68mila ad aprile, 70 mila a maggio e 71mila a giugno).

«Se si punta a favorire maggiori tutele per i lavoratori -sottolinea il presidente di Assolavoro, Alessandro Ramazza- bisogna annoverare anche la lotta senza quartiere al lavoro nero e irregolare, la "stretta" sui contratti meno tutelanti e il riconoscimento dei contratti a tempo determinato, in via diretta e in somministrazione, come la migliore forma di flessibilità, quella con maggiori garanzie per il lavoratore. Bisogna superare definitivamente le causali e i costi aggiuntivi sui rapporti a termine. Occorre ripristinare l'assegno di ricollocazione per i percettori di Naspi e di Cig con alte percentuali di ore non lavorate».

Leggi l'articolo intero qui